"Centro per la divulgazione della cultura Yoga"

"Conosci te stesso, realizza i tuoi sogni, diventa l'artefice della tua vita"

L'Associazione Anemos Centro Yoga Shiva Shakti, situata a 2 Km dal centro di Guidonia, nasce per essere un'importante punto di riferimento di diffusione delle tecniche yoga tramandate dagli antichi Rishi (i Maestri realizzati dell'India), in tutti i loro aspetti: Hatha Yoga, Bhakti Yoga, Raja Yoga, Karma Yoga, Jnana Yoga, Pranayama, ed altro...
Venite a trovarci, troverete un ambiente tranquillo, rilassante, lontano dal traffico della città, situato su una collina, immerso nel verde, solo i suoni della natura, poche case di pietra, favorevole per connettervi alla natura e ai suoi ritmi.Tecniche e consigli utili per calmare la mente e ricaricarsi energeticamente per una rigenerazione e completa armonizzazione di mente, corpo e spirito. Uno spazio e tempo dedicato a ciascuno di voi, lontano dall'inquinamento e dai continui stimoli e sollecitazioni della città in cui potrete coccolarvi con tisane, musiche, profumi, trattamenti rilassanti, letture e proiezioni interessanti.
Venite in questo angolo di Paradiso. Vi aspettiamo!




Roberta Contini, laureata in lettere e filosofia presso l'Università  Tor Vergata (Roma), pratica lo yoga dal 1999.
Diplomata presso l' "Accademia Yoga di Roma 1969", con i Maestri Giorgio ed Elisabetta Furlan, accreditata presso il Coni con la qualifica di "insegnante esperto" di yoga e Operatore Olistico Disciplina Craniosacrale.
Lavora con l'Associazione Anemos Onlus presso il Centro Yoga Shiva Shakti da lei fondato, la prima scuola di yoga a Guidonia, insegnando Hatha Yoga, Yoga Nidra ed altre discipline annesse.
Svolge seminari e conferenze presso il suddetto centro, con lo scopo di diffondere questa antica disciplina.

I nostri corsi

Hatha Yoga


L'Hatha Yoga è una forma di Yoga basato su una serie di esercizi psicofisici di origini antichissime, originati nelle scuole iniziatiche dell'India e del Tibet. È ad oggi molto praticato anche in occidente. L'Hatha Yoga insegna a dominare l'energia cosmica presente nell'uomo, manifesta come respiro, e quindi a conseguire un sicuro controllo della cosa più instabile e mobile che si possa immaginare, ossia la mente sempre irrequieta, sempre pronta a distrarsi e divagare. La parola Hatha deriverebbe dall'unione di Ha - Sole e Tha - Luna, che simboleggerebbe la necessità di unire le polarità per trascenderle nell'Uno.

La pratica


La disciplina proposta dall'Hatha yoga passa attraverso una serie di esercizi fisici (asana), respiratori (Pranayama), concentrazione mentale e tecniche di meditazione. La centralità è comunque posta sull'esercizio fisico, sulle asana.

Benefici


L'Hatha yoga è lo yoga che più di ogni altro agisce sul piano fisico, apportando un effetto benefico rispetto alla scioltezza della colonna vertebrale (ottimo per prevenire il mal di schiena, i dolori cervicali o per chiunque abbia problemi di scoliosi). Migliora l'elasticità di muscoli e tendini, il controllo e la capacità di ascolto del corpo in generale. Contemporaneamente l'attenzione dedicata alla respirazione contribuisce a donare al corpo maggior vigore e un miglior stato generale di salute. L'Hatha yoga ha in particolare il pregio di risvegliare la respirazione diaframmatica, dimenticata e poco praticata dalla grande maggioranza delle persone, a causa dei ritmi stressanti di lavoro e della vita frenetica che conduce l'uomo moderno. Oltre a benefici di carattere più prettamente fisico l'Hatha yoga influisce positivamente anche a livello psichico, favorendo profondi stati di rilassamento e di concentrazione. Saltando oltre il piano fisico, gli esercizi e le asanas dell'Hatha yoga, lavorano a livello delle energie sottili per sbloccare quei ristagni energetici che sono alla base delle principali malattie fisiche e psichiche, lavorando soprattutto in fase preventiva. Importanti benefici si ricavano, ad esempio, nei casi di depressione, insonnia, ansia, crisi di panico etc. Inoltre, secondo il complesso sistema di fisiologia energetica sviluppato dalla tradizione induista, l'assunzione delle posizioni insegnate dall'Hatha yoga influirebbe anche sul benessere degli organi interni del corpo, sulla regolazione delle ghiandole endocrine e sul sistema nervoso, contribuendo così a creare le premesse per una salute psico-fisica totale.


Corsi Yoga principianti


Per la cura del corpo, della mente e dello spirito. comprendono diverse serie di esercizi, della durata di circa un mese ognuna e si svolgono a rotazione nell'arco di un anno. Questi corsi includono vari esercizi di scioglimento, di sollecitazione degli arti, posizioni e torsioni spinali; automassaggio a scopo preventivo, tecniche respiratorie, tecniche di concentrazione mentale, esercizi psichici per il controllo della parte inconscia e di rilassamento fisico, energetico, emotivo e mentale.


Yoga per bambini


Lo Yoga è una tecnica pratica antichissima, per lo sviluppo del corpo e della mente. È una disciplina che permette ai bambini di tutte le età di fare un esercizio costante. Favorisce la capacità di concentrazione, rilassa le tensioni, diverte, migliora la qualità energetica e respiratoria, aiuta il corpo a mantenere flessibilità e tono muscolare, una postura corretta e a coordinare i movimenti.
In una società come quella di oggi, in cui i bambini passano sempre più tempo a guardare la tv, a giocare ai videogiochi, lo Yoga diventa ancora più importante. Vari studi dimostrano che c'è un legame tra vita sedentaria e ipertensione, obesità, ulcera, cattivo funzionamento di cuore e polmoni.
Lo Yoga ha un approccio olistico sulla salute e sul benessere, fa sentire meglio i vostri figli e li sostiene nella crescita.


Corso Yoga progredito


È un corso riservato agli allievi che vogliono intraprendere un percorso yogico più avanzato. Per accedere si richiede : esperienza minima di un anno di Hatha yoga, "l'intenzione" di arrivare gradatamente ad una alimentazione vegetariana e di ridurre alcool e sigarette. Questo percorso prevede: KRIYAS-tecniche di purificazione da effettuare quotidianamente, per eliminare le tossine che introduciamo giornalmente nel nostro organismo; ASANAS (posture)-hanno lo scopo di rafforzare l'organismo, (che è il fine dell'hatha yoga, per affrontare adeguatamente la meditazione): Ogni asana verrà mantenuta, l'immobilità è fondamentale per unire la mente al corpo con la concentrazione BANDHA (contrazioni)-è un fissaggio posturale che si fa durante le pratiche di respirazione (pranayama), per agire su parti organiche e plessi nervosi PRANAYAMA- pratiche di respirazione che portano al controllo dell'energia vitale (prana) MUDRA (sigilli)- chiusura delle nadi (condotti supersottili) per ottenere benefici a livello energetico e spirituale. Il tutto per portare l'allievo al controllo della parte mentale e fisica. Dopo aver calmato la coscienza con la concentrazione (dharana) applicata nel corso della lezione, arriveremo ad uno stato di interiorizzazione in cui praticheremo DHYANA YOGA (meditazione)- che è una forma di meditazione atta a vedere la luce interiore, accompagnata dalla ripetizione del mantra, concentrando l'attenzione sul terzo occhio.


Yoga e Pilates in gravidanza e preparazione al parto


La gravidanza è un momento particolare in cui avvengono dei cambiamenti psico-fisici. Ogni donna vive la gravidanza in modo diverso, ma le modificazioni che si verificano in questi nove mesi vengono in ogni caso scatenate da una condizione fisiologica e ormonale legata a tale occasione o stato. Attraverso lo yoga e il pilates comprenderete i cambiamenti ai quali andrete incontro aiutandovi a sentirvi a vostro agio.

Benefici dello Yoga in gravidanza


I benefici dello yoga in gravidanza aiutano la futura mamma a vivere questo momento con armonia e benessere psico-fisico, sviluppando l'attenzione e l'ascolto verso se stessi, il proprio corpo e verso il bambino che sta per nascere, migliora la postura, tonifica la colonna vertebrale, insegna tecniche respiratorie per favorire il rilassamento.


Yoga Nidra
Lo yoga del rilassamento profondo


Lo Yoga Nidra è una tecnica capace di infondere velocemente un profondo e completo stato di rilassamento fisico, mentale ed emozionale: una sola ora equivale a quattro ore di sonno naturale.

Significato dello Yoga Nidra

Letteralmente Yoga Nidra significa Yoga del sonno. È una via a sè stante, ma in realtà  qualsiasi Shavasana ben orchestrata conduce a un rilassamento profondo che diventa esplorazione e occasione di unione.

Origini e filosofia dello Yoga Nidra

Questa tecnica veniva usata dagli yogi, una volta acquisiti i benefici fisici e mentali, per arrivare alla meditazione e al Samadhi, l'unione cosciente dell'uomo con Brahman, l'Assoluto.I Veda, testi antichi della civiltà  dell'Indo-Sarasvati, sono una raccolta di inni che elogia un elevato potere che comprendeva i più antichi insegnamenti registrati nello yoga. L'intelligenza dei Veda descrive rituali e cerimonie che ai praticanti Yoga sono stati necessari per andare oltre i limiti della mente.

La pratica

Lo Yoga Nidra è un metodo che deriva dal Tantra Yoga ed è stato da millenni eseguito dagli yogi per "entrare e guardare internamente" in modo da ritrovare l'armonia del corpo, della mente e dello spirito, con le pratiche avanzate per avviarsi verso una profonda conoscenza del nostro Io autentico. Si pone molta attenzione alle varie parti del corpo mentre ci si rilassa. La percezione della varie parti viene orchestrata dall'insegnante di Yoga Nidra con la volontà  di creare una quiete lucida e uno stato di rilassamento profondo.

I benefici dello Yoga Nidra

Penetrando nella mente subconscia si rilassano le tensioni mentali. Se la mente è tesa, lo sono anche gli organi interni. Per questo liberarla è indispensabile.Si rimuovono anche le tensioni muscolari e si lavora sulle alterazioni a livello del sistema endocrino e del sistema nervoso.
Nella pratica di Yoga Nidra, la coscienza funziona a livelli più profondi dell'essere e questo tipo di rilassamento equivale a tre-quattro ore di sonno. Molti benefici si traggono anche a livello della gestione della struttura emozionale
. Lo Yoga Nidra è raccomandato per gestire condizioni di stress di ogni tipo, rafforzare il sistema immunitario, migliorare disturbi cardiovascolari, emicrania, la cefalea e i problemi di sonno. Aiuta a combattere il mal di schiena, irritabilità, colite, i disturbi mestruali, ansia, vertigini, ipertensione, asma. È inoltre utile per superare i postumi di un'operazione e favorisce in generale la concentrazione e la creatività .


Pranayama
La scienza del respiro


Chi controlla il respiro controlla anche la mente. Chi controlla la mente controlla il respiro. Quando il respiro è agitato la mente è instabile, ma quando si acquieta anche la mente è un pace(Hatha Yoga Pradipika)

Che cos'è il Pranayama

In sanscrito Prana significa forza o energia vitale ed è l'elemento senza il quale non si può vivere. Il Prana non e' ossigeno. La respirazione è la fonte primaria di assunzione di Prana, ma assumiamo Prana anche attraverso il cibo che mangiamo, ciò che beviamo, le immagini e i suoni attorno a noi. Anche un'emozione è Prana.
Il Prana è tutta l'energia intorno a noi e dentro di noi, quell'elettricità cosmica che illumina la vita.
La respirazione cosciente, o Pranayama, è una delle chiavi alla porta della purificazione di corpo e mente. Le tecniche di Pranayama portano il Prana o energia vitale dove è necessaria nel corpo. Quindi si tratta di pulire il corpo per pulire la mente. Controllare la respirazione aiuta il ringiovanimento del corpo grazie ad un aumento della capacità  polmonare e di conseguenza ad una migliore ossigenazione del sangue. Il corpo non solo si sente meglio ma sta meglio.

A cosa serve il Pranayama

Il Pranayama insegna a respirare in modo consapevole, attraverso le tecniche ci insegna ad allungare, trattenere e modificare il respiro per migliorare la qualità della vita. Una migliore respirazione favorisce l'attenzione, la concentrazione, l'equilibrio mentale e fisico, può persino migliorare la vista e apporta serenità  e calma.
In alcuni stili di Yoga le tecniche di Pranayama vengono presentate dopo le asana. Si deve prima preparare il corpo per preparare la mente all'effetto del Pranayama.

I benefici della respirazione pranayama

Favorendo la circolazione del sangue in ogni area dei polmoni, il pranayama agevola la dilatazione degli alveoli polmonari e l'aumento della pressione con conseguente miglioramento della capacità vitale.
Dopo circa 20 minuti di pratica del pranayama (unito a una meditazione pranava-japa, con recitazione della sillaba OM), il ritmo del polso rallenta, diminuisce la pressione del sangue, aumenta la resistenza della pelle all'elettricità  (ciò indica una condizione di serenità mentale visibile attraverso l'elettroencefalografo). Il Pranayama facilita l'eliminazione delle tossine, migliora la circolazione sanguigna e linfatica, ottimizza l'azione filtrante dei reni, tonifica il sistema nervoso, agisce positivamente sulla memoria, aiuta la digestione, libera da pensieri negativi, attaccamento e dalla paura che immobilizza l'intento, purifica le nadi, stimola la milza, equilibra il sistema ghiandolare, rinforza il sistema immunitario.


Pranoterapia indiana
(Prana Chikitsa)


Pranoterapia indiana, terapia naturale di riequilibrio energetico per il benessere di corpo, mente e spirito, per il mantenimento della salute.
E’ un’antichissima tecnica che ci è stata tramandata dai grandi Maestri Tibetani.
Si utilizza il Prana (l’energia vitale) per curare gli squilibri del Corpo Fisico riportando in equilibrio il Corpo Energetico, accelerando il processo di guarigione.
La Pranoterapia indiana è un valido aiuto per:
- Blocchi emotivi e traumi emozionali;
- Stress;
- Ansia;
- Sbalzi di umore;
- Esaurimento fisico e mentale;
- Stanchezza psico-fisica;
-Dolori di varia natura.

Trattamenti olistici

I trattamenti olistici sono un insieme di pratiche mirate a favorire il benessere psico fisico dell'individuo, ristabilendo il suo naturale equilibrio energetico.
I trattamenti olistici considerano l'individuo nella sua interezza, secondo le sue specifiche caratteristiche anatomiche e bioenergetiche, attraverso trattamenti non invasivi, nel rispetto della persona che viene vista come un'unità.


RIEQUILIBRIO DEL SISTEMA CRANIO SACRALE

Il Riequilibrio Cranio sacrale nasce con W. G. Sutherland, che scoprì come le ossa del cranio fossero capaci di un movimento di “respirazione craniosacrale”. Il conoscere, riconoscere, ascoltare e intervenire su questo movimento fisiologico usando il protocollo dei 10 step insegnati da Upledger, consente di ottenere il riequilibrio del sistema “organismo” aiutandolo a ritrovare e mantenere il suo equilibrio fisiologico attraverso particolari prese, con un tocco dolce (chiamato Butterfly touch), sulle articolazioni del cranio, la colonna vertebrale e il bacino.
Il sistema Cranio Sacrale è una tecnica olistica non invasiva, un massaggio che l'operatore attua proponendo una modalità di lavoro che produce effetti benefici a livello psicofisico, riequilibrando il nostro sistema energetico.
L’operatore interagisce con l'impulso ritmico craniale, una componente fisiologica che, grazie al liquido cefalorachidiano, comunica con il sistema nervoso centrale. A focalizzarsi specificatamente su eventuali anomalie &grave l’approccio biodinamico, atto a stimolare la forza della salute e della vitalità.

Benefici del massaggio cranio sacrale

Intervenendo sulle funzionalità dell’intero organismo, il massaggio cranio sacrale garantisce benefici a tutti i livelli:

  • anti-stress, è in grado di riequilibrare la postura, i muscoli, l’apparato gastroenterico e di migliorare la respirazione. Persone affette da autismo, stress, depressione, dislessia, difficoltà di apprendimento, disordini nervosi, iperattività, insonnia e traumi vari trovano beneficio nel trattamento;
  • è utile nella cura del mal di schiena, della sciatalgia, dei traumi da parto, colpi di frusta, emicranie, scoliosi, vertigini;
  • la terapia cranio sacrale &grave delicata e sicura. Per questo, viene spesso consigliata in circostanze considerate rischiose, come gravidanza, dopo un’operazione o incidenti;
  • il massaggio agisce profondamente sul sistema nervoso, influenzando il sistema ormonale e quello immunitario, favorendo l’armonia degli stati psicologici ed emotivi, stimolando uno stato di benessere;
  • poche sedute di cranio sacrale rimettono in sesto disordini della mandibola o dell’articolazione temporo-mandibolare;
  • possono beneficiare del massaggio cranio sacrale anche i bambini ed i neonati. Ri-bilanciare il sistema nervoso ha un effetto positivo sul benessere del bebè e del bambino. Il processo del parto è lavoro duro per la mamma ed il bambino, e anche stressante. Questo può risultare in coliche, irrequietezza, e problemi di sonno.

RIFLESSOLOGIA PLANTARE

La Riflessologia Plantare, definita anche "massaggio zonale del piede", è una terapia olistica, perchè considera l'uomo nella sua unione di corpo, mente e spirito. E' una forma di massaggio che ha origini antichissime (Cina ed India, 5000 a.C.). Attraverso particolari stimoli e compressioni che vengono effettuati su determinate zone dei piedi (le cosiddette "zone riflessogene"), permette di diagnosticare, prevenire ed anche trattare alcuni tipi di disturbi. Il principio fondamentale su cui si basa questa tecnica è che le zone riflessogene dei piedi corrispondono ad organi interni ed altre parti del corpo. Ogni punto sul piede è il riflesso di una struttura corporea e massaggiando quel punto è come se “massaggiassimo” l’organo o l’apparato specifico. La riflessologia è una tecnica energetica che permette di trattare gli organi interni attraverso la pressione sul piede rigenerandoli.

La riflessologia può essere utilizzata in caso di:

  • problemi all’apparato digerentecome gastrite cronica, colite, stitichezza ecc;
  • dolori muscolari e articolari come cervicale, lombalgia, mal di schiena, sciatica, ecc;
  • disturbi legati ad ansia e stress (e anche qualche piccola depressione);
  • altri disturbi come labirintiti, nevralgie, mal di testa, insonnia, ma anche caduta dei capelli, dimagrimento, cellulite, ritenzione idrica ecc.

Massaggio Indiano di indirizzo Ayurvedico

Il termine Ayurveda deriva da Ayus "vita o ciclo vitale" e Veda = scienza, o meglio "capacità di vedere" e considera l'individuo nel suo aspetto olistico, perchè corpo e mente non possono esistere senza una spiritualità a sua volta collegata con l'energia cosmica. Per curare un disturbo è necessario ripristinare l'equilibrio con se stessi e il mondo circostante.
Ogni essere umano rappresenta un microcosmo che rappresenta in toto il macrocosmo che lo circonda, essendo entrambi composti dalla stessa materia.
L'Ayurveda considera il massaggio una delle pratiche più salutari e benefiche per il mantenimento e ripristino della salute.

BENEFICI FISICI
Il massaggio indiano attiva la circolazione sanguigna e linfatica, rendendo più facile il nutrimento dei tessuti, migliora l'interscambio dei fluidi corporei con una più efficace eliminazione delle tossine.
Favorisce l'aumento del trasporto di ossigeno nei tessuti e ha un'azione benefica sulla colonna vertebrale.
Tonifica i muscoli, è efficace nelle slogature, contratture, distorsioni, tendiniti, stiramenti muscolari, edemi degli arti e crampi, agisce sul sistema nervoso.
Il massaggio è in grado di calmare o stimolare i nervi attraverso l'uso di tecniche diverse; è ottimo quindi per tutti i disturbi legati a tensione, ansia e nervosismo.
BENEFICI PSICOLOGICI
Il massaggio aiuta il riequilibrio dei disturbi ormonali e dell'asse psico-neuro-immuno-endocrinologica. Ha un'azione positiva su insonnia, emicrania, stanchezza; ha effetti salutari sulle donne in gravidanza (sollievo dal mal di schiena e benefici per la circolazione).
E' riequilibrante e rasserenante per i bambini, diffonde sensazioni di leggerezza e di rinnovata energia, aumenta la capacità di concentrazione e della memoria, risveglia la percezione del proprio corpo, della sicurezza interiore e della forza di volontà, e ringiovanisce e preserva il vigore.
BENEFICI ESTETICI
Il massaggio favorisce il rimodellamento armonico delle forme, la riduzione del grasso e della cellulite, la bonificazione della pelle e delle masse muscolari e l'aumento dello splendore dell'incarnato e della luminosità degli occhi.

Per ottenere tutti questi benefici il segreto dell'Ayurveda è che non si massaggia mai una sola parte del corpo, ma si svolge sempre un massaggio completo su tutto il corpo. Si lavora su tutto l'organismo per riequilibrare i tre dosha e si lascia che il corpo decida come utilizzare e ridistribuire il benessere che riceve.
Il massaggio attiva così un naturale processo di auto guarigione emette l'organismo nelle condizioni di riequilibrarsi e risolvere i disturbi in modo del tutto naturale.

Gli orari


***PRIMA LEZIONE DI PROVA GRATUITA***

Lezioni Hatha Yoga Principianti

Incontri Mattina Pranzo Pomeriggio Sera
Lunedì 10:00-11:30
(Hatha Yoga)
Martedì 20:15-21:45
(Hatha Yoga)
Mercoledì 08:30-10:00
(Hatha Yoga)
Giovedì 20:15-21:45
(Hatha Yoga)

Yoga Progredito e Raja Yoga *

Incontri Mattina Pranzo Pomeriggio Sera
Lunedì 17:00-19:30

Satsang Yoga e Meditazione**

Incontri Mattina Pranzo Pomeriggio Sera
Lunedì 20:15-21:15

Yoga e Pilates in gravidanza***

Incontri Mattina Pranzo Pomeriggio Sera
Martedì 16:00-17:00

Yoga post parto***

Incontri Mattina Pranzo Pomeriggio Sera
Martedì 17:30-18:30


* Per accedere a questo corso è necessario aver frequentato almeno per un anno il corso di Hatha Yoga base. Il corso partirà con un minimo di 5 partecipanti.

** Per accedere a questo corso è necessario aver frequentato almeno per un anno il corso di Hatha Yoga base.

***Le lezioni di Yoga in gravidanza possono essere iniziate dal quarto mese di gravidanza.
I corsi partiranno con un minimo di 5 partecipanti.

"Informazioni"

  • Iscrizioni sempre aperte, ci si può inserire in qualsiasi momento dell'anno.
  • Per tutti gli iscritti è prevista una visita medica gratuita.
  • Lezioni yoga in gravidanza e di preparazione al parto.
  • Dopo il parto sono previsti altri incontri con i neonati.

"CONSIGLI PER CHI PRATICA LO YOGA"

Attraverso le pratiche dello yoga si possono ottenere notevoli benefici sotto l'aspetto fisico, emotivo-psichico e spirituale.
Per poter ottenere il massimo da queste tecniche, consigliamo di osservare alcune piccole regole:

  • 1. Prepararsi mentalmente alla lezione.
  • 2. Presentarsi alla lezione in orario, se possibile almeno dieci minuti prima dell'inizio, per potersi rilassare meglio ed essere più concentrati.
  • 3. Fare in modo di effettuare la lezione almeno 3 ore dopo i pasti principali (4 ore se abbiamo mangiato carne), circa 1,5 ore dai pasti leggeri e almeno mezzora da eventuali spuntini.
  • 4. Alleggerire l'intestino e la vescica poco prima della lezione.
  • 5. Indossare abiti larghi e comodi, se possibile di tessuto naturale e colore chiaro (anche calzini e lenzuolino).
  • 6. Se si indossano braccialetti o simili che producono rumori durante i movimenti, si prega di toglierli prima della lezione.
  • 7. Raccomandiamo di seguire la lezione attentamente, guardando prima le posizioni che l'insegnante popone e dopo averle percepite, eseguire possibilmente con gli occhi chiusi, abbinando il respiro e portando il pensiero nei punti che sentiamo più sollecitati durante le esecuzioni delle asanas (posizioni).
  • 8. Qualora non si fosse capito bene il movimento o la posizione da assumere, o per qualsiasi altro motivo, chiamare l'insegnante attraverso un leggero cenno della mano e non a voce alta, per non disturbare coloro che sono concentrati.
  • 9. Nel caso si abbia la necessità di uscire dalla sala, durante la lezione, muoversi con cautela senza disturbare.
  • 10. Se si fuma, evitare di farlo, almeno un'ora prima e un'ora dopo la lezione.
  • 11. Se dopo un certo numero di lezioni, si dovesse avvertire un rifiuto del fumo, chiedere all'insegnante un incontro, per poter gestire al meglio questa fase.
  • 12. Non modificare le proprie abitudini alimentari in modo repentino, se si desidera per qualsiasi motivo, modificarle in maniera significativa, consigliamo di rivolgersi all'insegnante.
  • 13. Ricordiamo che gli insegnanti sono sempre a disposizione per ogni tipo di chiarimento, a volte subito dopo la lezione, oppure fissando un incontro successivo.



"PER CHI PRATICA LO YOGA A CASA"



Dopo un certo periodo di tempo è consigliabile eseguire alcuni esercizi anche a casa. Eseguire solo gli esercizi in cui riusciamo meglio, senza forzature nell'assunzione delle asanas e nemmeno nella ritenzione delle stesse, seguire con scrupolo i consigli che l'insegnante ha dato senza variare le asanas apprese durante la lezione.
1. Osservare le stesse precauzioni e consigli relativi alle lezioni collettive svolte presso il centro yoga (vedi sopra).

  • 2. Allestire un angolo nella propria stanza dedicato allo yoga (quando possibile), se non ci fosse questa possibilità trovarsi un posto tranquillo, lontano da apparati elettronici (TV, computer, ecc..).
  • 3. Accendere un incenso prima di iniziare le asanas, che aiuta a rilassarsi e concentrarsi.
  • 4. Assicurarsi che il tappetino non sia troppo morbido e non scivoli sul pavimento.
  • 5. Se possibile, utilizzare lo stesso abbigliamento che si usa durante le lezioni al centro yoga.
  • 6. Accentuare il massaggio iniziale, in modo da essere sicuri che i muscoli siano ben caldi.
  • 7. Effettuare un rilassamento preliminare prima di qualsiasi asanas.
  • 8. Se durante l'esecuzione delle pratiche avvertiamo dei disturbi (nausee, giramenti di testa, o dolori vari, ecc.), non interrompiamo bruscamente la lezione, ma assumiamo gradualmente una posizione distesa ed attendiamo che tutto si normalizzi, dopodichè interrompiamo la pratica ed al prossimo incontro parlatene all'insegnante.
  • 9. Non è necessario ripetere fedelmente a casa le stesse lezioni del centro yoga, ma è sufficiente effettuare le posizioni principali secondo quanto ci ricordiamo, eseguendo almeno la posizione della colonna (avanti, indietro e laterale), in funzione del tempo che abbiamo a disposizione.
  • 10. Terminare ogni seduta di yoga con un rilassamento profondo, percorrendo tutto il corpo, dai piedi al capo e con un sankalpa (ripetizione di una frase propositiva).

Tutti i nostri contatti

Telefono: 342-6148332

Indirizzo: Via Vecchia di Carcibove 12

Orari di segreteria:

Lunedì: 11:00-14:00
Mercoledì: 11:00-14:00
Giovedì: 11:00-14:00

Le visite in sede sono esclusivamente su prenotazione

Inviaci un messaggio, sarai ricontattato al più presto.

Visita la nostra pagina facebook o mandaci un messaggio tramite WhatsApp o al nostro indirizzo mail: anemos.yoga.shivashakti@gmail.com